venerdì 27 dicembre 2019

Wi-Fi - 5G quello che devi sapere

 

5G: potenti onde millimetriche alle persone ovunque

Il tecnico Cell Tower emette l'allarme sui pericoli del 5G 

di Phillip Schneider
Waking Times

Quasi nulla dimostra più chiaramente l'arroganza del governo e delle corporazioni rispetto all'implementazione del 5G, o ciò che il presidente Trump chiama "una corsa che dobbiamo vincere".

I pericoli del 5G sono enormi e travolgenti poiché la nostra privacy, salute e libertà sono tutti a rischio a causa della tecnologia di quinta generazione. Mentre il nostro governo promuove i suoi benefici economici, medici, scienziati e persino meteorologi in tutto il mondo stanno suonando l'allarme per le implicazioni della tecnologia.

Ma di recente, un installatore di una torre cellulare, o un "scalatore di torri", come lui stesso si definisce, ha iniziato a parlare del pericolo che il 5G rappresenta per la nostra salute.



Il suo video è diventato relativamente virale da quando è stato pubblicato a metà giugno e da allora ha seguito alcuni altri che parlano del 5G. Con le sue stesse parole, spiega quanto sia stata pericolosa l'installazione della tecnologia 4G.

"Se avvicini la radiofrequenza, surriscalda le molecole d'acqua nel tuo cervello, negli occhi e nei testicoli ... Potresti renderti sterile o avere un mal di testa da spaccare per giorni, o, ho cucinato la parte superiore del mio cranio e mi ha lasciato inutile per il resto del giorno."

Questo è solo con il 4G. Tuttavia, a causa della lunga lunghezza d'onda del 4G, l'unico vero danno che può essere fatto si verifica a distanza molto breve, a pochi metri dal punto di dispersione della torre cellulare.

Ricorda che la tecnologia 4G funziona entro un intervallo di circa 1,5 - 2,8 megahertz. Il 5G, d'altra parte, trasmette in frequenze di gigahertz, che è circa 1500 volte più intenso di ciò su cui si basa il 4G.
 
LEGGI: PROMINENTE PROFESSORE DI BIOCHIMICA - IL 5G È L'IDEA PIÙ STUPIDA NELLA STORIA DEL MONDO

Inoltre, i trasmettitori 5G non saranno costruiti in alto su una montagna fuori pericolo come le torri 4G. Saranno sistemati negli uffici, agli angoli delle strade, all'interno della tua auto e in casa. Gli effetti a lungo termine del 4G non sono ancora noti, ma il 5G ci porterà a un livello completamente nuovo di pericolo imminente per la nostra salute.

“Per non parlare di cosa farà al tuo cervello, ai tuoi occhi e ai tuoi testicoli o ovaie solo dal surriscaldamento che la radiofrequenza farà a distanza ravvicinata. Ma poiché è così potente, così compatto e fortemente irradiato, sarà letteralmente in grado di rompere i legami che tengono insieme le tue cellule - ed è così che arriveranno i tumori.”
Gli scienziati hanno anche parlato dei pericoli per la salute del 5G, sostenendo affermazioni. A giugno, un team di meteorologi ha scritto una lettera alla FCC specificando in dettaglio l'impatto che il 5G avrà sui sistemi informativi del NOAA. Sostengono che condividendo lo spettro radio con i gestori di telefonia mobile, si ritarderanno importanti informazioni salvavita sulle catastrofi naturali che potrebbero finire per costare molte vite in caso di emergenza.

Frank Clegg, ex presidente di Microsoft Canada, avverte anche dei pericoli del 5G in un panel che ha messo insieme per gli spettatori televisivi canadesi.

"[5G] richiede l'installazione di un'infrastruttura completamente nuova di migliaia di piccole antenne cellulari nelle città in cui verrà installata." - Frank Clegg
Molti scienziati e medici concordano sul fatto che il 5G può rappresentare un grande rischio per la nostra salute.
“I sintomi più comuni includono mal di testa, affaticamento, ridotta capacità di concentrazione, acufene, irritabilità e insonnia. Anche gli impatti sul cuore e sul sistema nervoso sono fonte di grande preoccupazione.” - Dr. Riina Bray, Ingegnere Chimico, MD
"Alle frequenze più basse, gli scienziati prevedono danni agli occhi, perdita di popolazioni di insetti che sono già in declino, batteri resistenti agli antibiotici ed effetti fisiologici sul sistema nervoso e sul sistema immunitario". - Dott. Magda Havas, Professore e Ricercatore, PhD
Se il 5G viene diffuso in tutto il paese, aumenterà drasticamente la vicinanza di potenti onde millimetriche alle persone ovunque, specialmente a quelle che vivono nelle città e nelle aree urbane.  

Come ormai tutti sappiamo, il governo federale e le sue agenzie di regolamentazione non lavorano per il popolo. Questa non è una novità, ma dimostra che non possiamo fare affidamento sul governo per prendere decisioni importanti sulla nostra vita o per dirci la verità su grandi industrie come le telecomunicazioni. 
Fonte: https://www.wakingtimes.com/

*****************************

 

Snowden afferma di non utilizzare il WiFi: ecco perché 


Waking Times 

Snowden ha detto questo:
Non userei il WiFi a casa, perché le mappe globali dell'ID univoco di ogni punto di accesso wireless, incluso il tuo, sono gratuite e costantemente aggiornate. Vorrei usare Ethernet; sì, Ethernet su un telefono.
Usi ethernet sul tuo telefono? Spiego perché non dovresti accendere il tuo router WiFi e perché non dovresti trasformare il tuo telefono in un hotspot. È scioccante quanto non sia sicuro la tua posizione.

 
Wigle.net offre una straordinaria risorsa per la mappatura WiFi. Rispettano inoltre la privacy di chiunque richieda la rimozione delle proprie informazioni dal database. Per rimuovere i record del punto di accesso dal loro database, inviare un'e-mail a: WiGLE-admin [at] WiGLE.net (includere BSSID (MAC) nelle richieste di rimozione).
 
Inoltre, aggiungi il tag 'nomap' o 'optout' al tuo SSID per impedire ad altri siti Web di tracciare la tua posizione.
 
ENORME grazie a tutti su Reddit e Twitter che hanno risposto alle mie domande al riguardo e all'articolo su osintcurio che è stato di grande aiuto! https://osintcurio.us/2019/01/15/trac...  

Fonte: https://www.wakingtimes.com/ 

®wld  

martedì 24 dicembre 2019

Il Vitale Boccone Indigesto

 

Stomaco: senso biologico e “patologie” 


Il mercato italiano dei prodotti venduti in farmacia chiudeva il 2018 con un fatturato totale di 24,4 miliardi di euro, registrando soprattutto una crescita del consumo di farmaci oncologici.

Esattamente come negli anni precedenti, i prodotti per il sistema cardiovascolare si sono confermati quelli con la maggior spesa.

Tra le 10 categorie di farmaci più prescritti nel 2018 si collocano al primo posto gli inibitori della pompa acida (farmaci per gastrite, ulcera, reflusso gastrico, ecc.).

Ecco i dieci gruppi terapeutici più prescritti l'anno scorso.

 

La spesa globale dei farmaci continua a crescere anno dopo anno.
Attualmente è circa 1200 miliardi di dollari (nel 2018), e le previsioni dicono che si arriverà a 1500 miliardi entro il 2023. Cifre annuali! 

I 10 gruppi terapeutici a maggior spesa nel 2018 

1) sistema cardiovascolare
2) apparato gastrointestinale e metabolico
3) sistema nervoso
4) sistema respiratorio
5) antimicrobici generali per uso sistemico
6) sangue ed organi emopoietici
7) sistema muscolo-scheletrico
8) sistema genito-urinario ed ormoni sessuali
9) farmaci antineoplastici ed immunomodulatori
10) ormonali sistemici,escl.ormoni sessuali e insuline

Ora vediamo le dieci categorie più usate 

Le 10 categorie terapeutiche più prescritte nel 2018 

1) inibitori di pompa protonica (acidità gastrica)
2) inibitori della hmg coa reduttasi (colesterolo alto)
3) ace inibitori non associati (ipertensione)
4) betabloccanti, selettivi, non associati (ipertensione)
5) antiaggreganti piastrinici, esclusa l'eparina (anti-trombotici)
6) vitamina d ed analoghi (ossa)
7) derivati diidropiridinici (ipertensione)
8) antagonisti dell'angiotensina II (ipertensione)
9) biguanidi (diabete)
10) antagonisti dell'angiotensina II e diuretici (ipertensione)
In Italia - e la situazione non è molto diversa negli altri paesi occidentali - tra le categorie più prescritte vi sono i farmaci per i disturbi dello stomaco (gastrite, reflusso, iperacidità, ecc.).

Nel solo mese di settembre 2019, secondo i dati Federfarma, tra i primi sei farmaci venduti, ben tre sono inibitori di pompa protonica:
  • PANTOPRAZOLO
    Numero fustelli venduti: 3.089.743
    Valore commerciale: € 20.573.113,80
  • LANSOPRAZOLO
    Numero fustelli venduti: 1.684.140
    Valore commerciale: € 11.869.362,82
  • OMEPRAZOLO
    Numero fustelli venduti: 1.735.553
    Valore commerciale: € 11.073.788,36
Come mai gli italiani ingollano sempre più farmaci per problematiche gastriche?
La dieta mediterranea non è il migliore regime alimentare mondiale? O forse c'è dell'altro?

Per cercare di dare una risposta, è necessario conoscere come funziona lo stomaco, comprenderne il “senso biologico”... 

LO STOMACO QUESTO SCONOSCIUTO 

Lo stomaco è un organo situato tra l'esofago e il duodeno e fa parte del tratto gastro intestinale.

La sua superficie è costituita da una mucosa (e sottomucosa) che secerne succo gastrico per la digestione. 

L'entrata si chiama cardias e non è una vera e propria valvola, ma uno sfintere fatto da muscoli, esattamente come l'uscita, chiamata piloro.
Subito dopo il piloro c'è il duodeno.

Qual è la funzione funzione principale dello stomaco? Accogliere il cibo che proviene dall'esofago.

Il cibo è anche l'informazione esterna, l'evento o la relazione, che da fuori viene portato dentro per essere assorbito e poi assimilato.

Infatti grazie all'azione dei succhi molto acidi, il cibo (o l'informazione) subisce la prima importante digestione. Le varie secrezioni gastriche contengono muco, enzimi proteici (pepsina) e acido cloridrico.

Inoltre il succo gastrico contiene il famoso “fattore intrinseco” che permette il riassorbimento della vitamina B12. 

I DUE TESSUTI DELLO STOMACO

E' importante distinguere due zone specifiche dello stomaco: la piccola curva e la grande curva.
La piccola curvatura origina da un tessuto “ectodermico”, mentre tutto il restante deriva dal tessuto endodermico, anche se vi sono frange ectodermiche. Questa differenza diventa fondamentale per comprendere da una parte la funzionalità dell'organo, dall'altra le sue “problematiche” o manifestazioni patologiche.
 


PICCOLA CURVA (assorbente) 

Questa zona risponde a conflitti di “CONTRARIETA' INDIGESTA”, ed ha a che fare con il nostro mondo relazionale.

Il conflitto che riguarda questa zona ha a che fare con persone e/o situazioni lavorative con le quali dobbiamo convivere, nelle quali ci sentiamo incastrati.

Il maschio in questa zona fa rabbia/rancore per contrarietà nel territorio (familiare o lavorativo), mentre la donna mancina fa il conflitto per l'identità, il non sentirsi per esempio riconosciuta nel suo ruolo e posizione...

Il carcinoma si origina solo nel tessuto di derivazione ectodermica, per cui sarà sicuramente più facile trovarlo nella piccola curva, anche se potrebbe formarsi nelle zone dello stomaco dove vi sono frange ectodermiche. 

GRANDE CURVA (secretiva) 

La grande curvatura rappresenta tutto lo stomaco restante e risponde a conflitti di “BOCCONE VITALE INDIGESTO”. 

Qui siamo in piena sopravvivenza, dove il boccone è assolutamente vitale!
Il conflitto è molto forte perché il “BOCCONE E' TROPPO GROSSO DA DIGERIRE” 

Grosse contrarietà familiari e/o lavorative, qualcosa che proprio non digeriamo più!

Il risentito potrebbe essere: “HO INGOIATO IL BOCCONE, MA NON RIESCO A DIGERIRLO”, non va giù...

Nella grande curva si può formare l'adenocarcinoma. 

IL SENSO BIOLOGICO DELLO STOMACO 

Quando viviamo una situazione veramente difficile da “digerire”, il cervello attiva l'organo e nel caso dello stomaco, essendo costituito da due tessuti diversi, avremo due diverse attivazioni. 

Se il conflitto riguarda un “boccone vitale indigeribile”, si attiva la grande curva con un aumento di funzione secretiva (succhi gastrici, enzimi, ecc), il cui senso biologico è migliorare la digestione del “boccone”. Arrivando alla formazione di un adenocarcinoma, che non a caso fa aumentare di molto la secrezione. Nella grande curva NON c'è dolore gastrico! 

Se invece il conflitto ha sempre una connotazione di indigeribilità ma non riguarda un boccone vitale, perché ha più a che fare con le relazioni (famiglia per esempio), allora la mucosa prima si ulcera, per poi venire ricostruita e riparata se si risolve il conflitto. 

I dolori gastrici (bruciori) avvengono solo nella piccola curva! 

STOMACO & COMPRENSIONE 

Lo stomaco quindi deve digerire il “cibo-evento-relazione“, deve far proprio, e da un certo punto di vista deve COMPRENDERE, cioè CUM-PRENDERE, prendere dentro.

Per cui tutte le persone che hanno problematiche allo stomaco, sono PERSONE IN-COMPRESE, o almeno questo è ciò che percepisce il loro cervello. 

DIETRO LO STOMACO → PERCEPITO DI NON ESSERE COMPRESI Il MITICO HELICOBACTER PYLORI 

Lo stomaco è un organo programmato per sviluppare un'acidità anche molto intensa: il pH infatti varia molto e può raggiungere valori inferiori a 2.

Con una simile acidità nessun batterio sarebbe in grado di resistere!

Quindi come fa l'Helicobacter a sopravvivere? Possiamo credere alla favoletta secondo la quale il terribile microbo si protegge dall'ambiente ostile nascondendosi sotto la mucosa?

O forse sarebbe più corretto parlare di micobatterio? Ricordo che i funghi e i micobatteri sono gli esseri viventi più antichi della Terra e quindi possono resistere a pH così bassi.

La realtà è che in soluzione di un conflitto dello stomaco, l'organismo necessita di questi germi (micobatteri) per caseificare il tumore. Solo allora il cervello attiva l'Helicobacter Pylori...

Fare la guerra chimica a questo microrganismo estremamente funzionale per l'ecologia organica, è non solo un assurdo, ma è soprattutto anti-biologico! 

CONCLUSIONE 

Le vendite di farmaci sono oggettive e mettono in luce un quadro allarmante: uno dei problemi più diffusi tra la popolazione italiana riguarda la digestione e lo stomaco in particolar modo! 

Svariati milioni di italiani non digeriscono qualcosa o qualcuno (o entrambi) nella propria vita, ma invece di cambiare, mettendosi in azione modificando l'alimentazione e/o cambiando lavoro, compagno o compagna, ingurgitano droghe per anni o decenni, con la vana speranza che il problema si risolva grazie alla chimica! Questa si chiama follia. 

In pratica navighiamo nell'oceano su una nave con un incendio a bordo, e invece di andare alla ricerca del focolaio iniziale per spegnerlo definitivamente, spacchiamo con un martello la sirena per non sentire più il rumore fastidioso, con i risultati che stiamo vedendo tutti...


domenica 22 dicembre 2019

Il giorno più buio dell'anno

 
Questo 22 dicembre in gran parte del mondo (e 21 in alcune parti dell'America e del Pacifico) si celebrano il solstizio d'inverno e il solstizio d'estate

Questo 22 dicembre alle 04:19 il tempo universale è il solstizio d'inverno nell'emisfero settentrionale e il solstizio d'estate nell'emisfero meridionale. Nel nord è il giorno più buio dell'anno, tradizionalmente associato alla morte del sole e alla sua rinascita. A sud, il massimo splendore.

Storicamente questa è stata una delle date più importanti nel calendario religioso per molte culture tradizionali che governano le loro festività con un calendario lunisolare, collegato ai processi della natura. Alcune persone hanno suggerito che il solstizio fosse l'ispirazione per porre il Natale in date vicine, sostituendo in modo sincrono le feste romane come i saturnali e le celebrazioni del Sole Invictus a Roma. La data segna anche l'ingresso del sole nella costellazione del Capricorno, governata da Saturno. Il filosofo neoplatonico Porfirio, il primo attivista del vegetarismo e dei diritti degli animali, scrisse su questo:
I romani celebrano i loro Saturnali quando il sole è in Capricorno, e in questa festa i servi indossano le scarpe di coloro che sono liberi e tutte le cose sono distribuite in comune tra loro; il legislatore che suggerisce con questa cerimonia, che quelli che sono servi nel presente, saranno successivamente rilasciati dalla celebrazione di Saturnalia e dalla casa attribuita a Saturno, cioè Capricorno; quando rivivranno nel segno e si spoglieranno delle vesti materiali della generazione, torneranno alla loro incontaminata felicità, alla fonte della vita.
I solstizi insieme agli equinozi segnano i quattro assi dell'anno solare e le stagioni come li conosciamo in Occidente. Allo stesso modo, è tradizionalmente un momento celebrato dalle cosiddette culture pagane, per le quali la natura non è una massa inerte, ma un'incarnazione dello spirito e dell'intelligenza divina del cosmo. Oltre a questo, da una prospettiva cronobiologica o anche da una sensibilità poetica alla luce, come ripetiamo sempre in queste date, il solstizio consente di riconnettersi con ritmi e processi naturali. In questo caso, il processo simbolico che incarna il solstizio per tutta la natura è la morte e la rinascita. Una sensazione che Albert Camus una volta espresse quando disse: "Nel pieno inverno ho trovato un'estate invincibile in me". Ed è che il solstizio è, dopo tutta la festa del trionfo della luce, ciò che i romani chiamavano Sol Invictus.

D'altra parte, questo solstizio coincide con il 600° anniversario della morte di Je Tsongkhapa, il lama "della valle della cipolla", fondatore dell'ordine gelug del buddismo tibetano, che ha tra i suoi monaci più illustri niente di meno che oggi Dalai Lama Oggi in varie parti del mondo i tibetani celebrano ciò che considerano il "parinirvana" di Tsongkhapa che fa offerte, recita preghiere, volteggia in cerchio con stupa e altri.


sabato 21 dicembre 2019

venerdì 20 dicembre 2019

Dialogo tra Toni e Maria sul Solstizio d'Inverno


SOLSTITIUM…GRAZIE 


Il 22 dicembre 2019 ci sarà il Solstizio invernale; ovvero per noi dell’emisfero boreale il giorno con meno luce dell’anno.

Il significato della parola latina Solstitium è = Sole fermo

In antichità, veniva considerata una pausa nel movimento solare, che poi riprendeva il suo normale corso a Natale, circa 3 giorni dopo: la rinascita!

A questo fantastico meccanismo celeste, a noi ancora non precisamente comprensibile, checche ne dica la scienza, vorrei riporre una preghiera ed una speranza.

Caro Sole, perché non potresti fare una pausa un po’ più lunghetta …fermati magari qualche giorno in più, cosi magari gli umani avranno un balzo di stupore e ritorneranno a pensare con i neuroni e non attraverso le macchine diaboliche chiamate telefoni smart e soci delle Intelligenze robotiche!

Magari una qualche cometa incendiaria che sbuffa nel cielo…che spettacolo divino!

Ma lo sai Toni che mi sto cagando adosso...che sia la fine del mondo ….ueh ueh gò paura ciò (lingua veneta).

Ma dai Maria non te preoccupar ciò, ze(è) solo no scherseto del Creator de l’Universo, che se gà roto le bale de veder sti sempi (stupidi) umani che hanno perso il seme divino…no i ragiona più...el serveo (cervello) gà fato ...splashhhhh.

Toni, fammi degli esempi per favore se no no capiso (non capisco).

Parlo en Talian se no il lettore non intende…

Nonostante tutti gli enti sanitari, anche governativi, dicano che le emissioni di frequenze in bande di Mega e Giga Hertz siano gravemente dannosi alla salute, imperterrito il business del 5G va avanti.

Se passi al 5G; un regalo per te, 50 Giga al mese gratis per 1 anno..attiva subito…su Giganetwork 5G!

Stanno andando da proprietari di case, pagando del denaro per applicare sui tetti o sui muri le antenne per le emissioni 5G

Città Smart e la loro propaganda dice; la 5 generazione è meno tossica della 4 generazione….stronzi e falsi!


Inventando la storia che l’uomo sta distruggendo il pianeta per la troppa CO2 prodotta, hanno inventato gli affari della Green Economy.

I colossi finanziari, stanno già emettendo obbligazioni “verdi“ incassando un mare di denaro. Tutto elettrico, basta fossili! Ma l energia elettrica come la produrrete? Beh…insomma...l’energia atomica ormai è sicura...qualche piccolo intoppo tipo Chernobyl o Fukushima...può succedere!

E per le batterie al Litio…come le riciclerete? Vedremo, vedremo…una soluzione si trova sempre.

Nel frattempo, anche per le auto Tesla che prendono fuoco, non sanno dove buttare le batterie...nei laghi o fiumi o in mare o sotto terra, probabilmente! Idioti patentati. 

Hai visto che in Francia, in India, a Hong Kong ed in molte altre nazioni del mondo, la gente è incazzata per tutti i soprusi, che le classi oligarchiche finanziarie di comando, che hanno sostituito i governi, stanno commettendo.

Scendono in piazza,scioperano, vogliono la restituzione di diritti elementari ottenuti con grandi sforzi, per una giusta pensione, con grandi lotte sociali nei decenni passati.

Beh anche in Italia scendono in piazza…anni fa i piccoli Grilli e adesso i piccoli pesciolini…le Sardine. I grilli piccolini, avevano promesso rivoluzione o morte; basta euro, basta dittatura europea, riprendiamoci il paese, la nostra sovranità!

E le sardine ce l’hanno con l’opposizione al governo attuale (scrivo il 20.12.19) ... cose inaudite, di solito ci si incazza con chi governa…paese molto strano l’Italia!

E il famoso Maschio...no scusate Musk Elon…che ci propone sogni marziani?

Sta sostituendo la Nasa? Sai che la parola ebraica Nasha a seconda dei puntini può essere letta come; sollevare in su oppure illudere, ingannare! Quale sarà la verità?

E il Genderismo dilagante...genitore uno e due...sai che puoi toglierti il pirolino e metterti la passerotta se non ti senti bene con te stesso, o viceversa? Siamo nella modernità o no?

E la pedofilia? Beh...su alcuni testi sacri antichi era permesso sposare anche le bambine…

E i medicinali fatti fabbricare a basso costo fuori Europa? Qualche piccola presenza di erbicidi od altre sostanze tossiche…No problem ragazzi; il nostro corpo metabolizza tutto.

Ed insomma, il problema non sono i farmaci industriali, come osate mettere in dubbio la serietà delle industrie farmaceutiche? Il problema sono i farmaci naturali della madre Demetra, la madre Terra.

Guarda la Curcuma, il rizoma arancione….Lo sai che può essere molto pericoloso in alcune situazione infiammazioni epatiche?

Attenti ragazzi, attenti…affidatevi esclusivamente ai farmaci sintetici,soprattutto per la chemio antitumorale. L’abbiamo sviluppata dai gas mostarda usati per…insomma, eliminare un po’ di omuncoli nella prima guerra mondiale!

Poi c’è stata anche la gassificazione nella seconda guerra; dovremo pur provare sugli umani le sostanze chimicamente attive?!

Maria se vuoi continuo, ma me par ciò che el Sol se dovaria (si dovrebbe) fermar 

per tanti giorni; na bela bota e che salta anca el sistema elettrico de le comunicasioni.

Se già suceso nel 19mo secolo…se saltai tutti i sistemi telegrafici e via descorendo. Sol per favor, se no ze (se non è) questo ano..pensaghe (pensaci) ...magari el prosimo. Grasssiiieeeee!

Maria dai... demo (andiamo) a far festa ciò, demo a magnar e ber e far l’amor;
come na volta, prima che rivasse (arrivasse) la modernità e la sapiensa tecnologica!
Rivo rivo (arrivo) Toni

Buon Solstizio a tutti! 


mercoledì 18 dicembre 2019

I dispositivi mobili deteriorano lo sviluppo del cervello infantile


(FOTO: / HealthLine) 

Gli umani sono l'1% di ciò che è il cervello e il 99% di ciò che la mente impone. I cervelli possono espandersi e restringersi, a seconda di ciò che l'umano fa con esso. Tutta l'attività cerebrale può essere osservata, dal momento in cui inizi a pensare, attraverso i sentimenti e poi agendo su quei pensieri e sentimenti.  

Il processo di creazione delle abitudini, che può richiedere fino a 63 giorni di lavoro continuo per diventare una seconda natura, è completato grazie alla formazione di proteine, il cui accumulo determina se qualcuno sarà in grado di affrontare una sfida che sta cercando di superare. 

Nonostante la mente sia una componente sfuggente dell'essere umano, è lì che tutti noi originiamo. Il cervello è il vaso d'azione in cui i pensieri e i sentimenti vengono eseguiti per volere della mente. Quindi cosa succede quando la mente non è sotto il nostro controllo? In che modo il cervello gestisce l'ambiente che ci circonda? 

Immergersi nel cervello di un bambino 

Il cervello di un neonato è un cervello in costruzione. Sebbene abbia più del doppio dei neuroni di cui ha bisogno, è un cervello le cui cellule nervose non sono collegate. 

Cosa farà in modo che questi neuroni inizino a connettersi e comunicare tra loro? 

L'ambiente in cui si sviluppa il bambino. In sostanza, sono i genitori e i loro valori che determineranno, inizialmente, il modo di apprendere del bambino. 

I principali caregiver e l'ambiente in cui vive il bambino saranno quelli che determineranno in che modo si svilupperà il cervello del bambino. Lo stesso si può dire della salute. 

Pertanto, genitori e insegnanti sono essenziali in questo processo di apprendimento ed evoluzione. Ma come abbiamo detto prima, non siamo i soli a insegnare. 

Oggi, i dispositivi elettronici che abbiamo a casa e nelle scuole hanno molto da dire, nel bene e nel male. I nostri cervelli sono collegati al nostro DNA, ma non è il caso che dipendiamo esclusivamente dai nostri geni (natura) per diventare chi vogliamo. In effetti, solo il 5% di chi siamo e saremo dipenderà dai geni. Circa il 95% sarà modellato dall'ambiente (nutrimento). 

Ci sono studi che dimostrano che i bambini che passano troppe ore al giorno a contatto con tablet, cellulari o televisione hanno livelli più bassi di mielina. 

La mielina è una sostanza che copre gli assoni dei neuroni, che consente la connettività neuronale e la sua velocità per essere adeguata. Ogni piccola interazione che abbiamo promuove la moltiplicazione dell'attività neuronale nel cervello. Le cellule cerebrali crescono, si connettono e si sviluppano formando complessi sistemi di comunicazione che nessuno, nemmeno l'intelligenza artificiale può eguagliare. In effetti, il sistema di intelligenza artificiale più avanzato mai costruito dagli umani può solo rispecchiare l'azione di un neurone alla volta. Gli umani possiedono fino a 200 miliardi di queste cellule nel loro cervello. 

Nei bambini che trascorrono più tempo che a causa di dispositivi elettronici, è stata riscontrata una diminuzione della mielina, che rende la velocità dell'elaborazione del cervello significativamente più lenta. 

In effetti, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda ai bambini di età inferiore ai due anni di non utilizzare affatto i dispositivi elettronici. Da due a cinque anni, raccomandano non più di un'ora al giorno davanti agli schermi. 

A mio modesto parere, i bambini non dovrebbero avere frequenti contatti con dispositivi con uno schermo fino a quando non hanno sei anni, poiché durante i primi sei anni di vita le funzioni esecutive sono state sviluppate in una parte specifica del cervello: la corteccia prefrontale. 

Le funzioni esecutive sono ciò che ci differenzia dal resto della specie: concentrazione, inibizione dell'impulso, memoria operativa, pianificazione, autoregolazione emotiva, ecc. In questi primi sei o sette anni di vita, i bambini sviluppano i rudimenti di base delle funzioni esecutive. 

Se i bambini sono esposti a troppi contenuti sugli schermi, è più che probabile che ci troviamo in difficoltà nei processi esecutivi. 

Ad esempio, ci sono indagini che hanno trovato una stretta relazione tra abuso dello schermo e concentrazione. Il pediatra Dimitri Christakis, direttore del Center for Health, Behavior and Child Development di Seattle, ha dedicato gran parte della sua carriera professionale allo studio di come gli schermi influenzano lo sviluppo del cervello dei bambini. 

Tali conseguenze sono note come effetto schermo. Gli studi di Christakis rilevano che maggiore è il numero di ore in cui un bambino guarda la televisione, maggiore è la probabilità che in futuro abbia difficoltà a concentrarsi. 

La concentrazione è un processo esecutivo che richiede volontarietà, consapevolezza e perseveranza. 

Inoltre, ci concentriamo a causa di un meccanismo interno e attivo. Se i nostri figli saranno eccessivamente esposti alla televisione, favoriremo i processi esterni e passivi, qualcosa che si scontra frontalmente con le caratteristiche necessarie per favorire la concentrazione. 

Christakis ha scoperto che per ogni ora quotidiana che un bambino di età inferiore a tre anni guarda la televisione, aumenta la probabilità che avrà difficoltà a concentrarsi in futuro. 

Ora, se la ripetuta stimolazione dei contenuti televisivi o dei dispositivi tecnologici aumenta la probabilità che i nostri bambini abbiano difficoltà a concentrarsi, cosa può migliorare la loro capacità di concentrazione? 

Qualsiasi attività svolta da un bambino o da un adulto che coinvolga la lettura e l'apprendimento promuoverà la salute del cervello. Più qualcuno legge e impara, più connessioni con le cellule cerebrali si svilupperanno e più grande sarà il cervello. Un cervello più grande significa più sviluppo proteico, che a sua volta significa più materia prima per effettuare più lettura e più apprendimento. 

Christakis ha scoperto che i genitori che stimolano cognitivamente i propri figli non solo li proteggono da queste difficoltà, ma ne aumentano e rafforzano la concentrazione. 

Attività come giocare con blocchi di legno, puzzle, leggere storie, giochi simbolici o seghe sono molto efficaci nel promuovere l'iniziativa attiva e volontaria dei nostri bambini. Essere in contatto e godersi la natura ha un effetto positivo su di loro. 

Gli ambienti naturali insegnano ai nostri figli ad aspettare, ad essere pazienti e a ritardare la gratificazione. 

Possiamo dire che la capacità di concentrazione debutta intorno a due anni, mentre in quattro anni i neuroni inibitori proliferano nel cervello. Le loro azioni consentiranno ai bambini di inibire i loro impulsi e di non essere distratti. 

Il corretto equilibrio tra la capacità di contrazione e l'inibizione degli impulsi è stabilito a partire dai 6 anni di età, motivo per cui ritengo che i dispositivi elettronici e l'uso di schermi in eccesso facciano male allo sviluppo del cervello e alle sue funzioni esecutive. 

Uno dei problemi dei disegni, dei film e dei contenuti che i nostri bambini vedono in televisione sono i cambiamenti nelle scene così frequenti e improvvisi che hanno. Se i nostri figli abusano di questi dispositivi, si abitueranno a questi cambiamenti e si scontreranno frontalmente con la realtà. 

Il tuo giorno per giorno, fuori dagli schermi, non ha nulla a che fare con ciò che vedono su di loro. Dato l'abuso di dispositivi elettronici, una delle conseguenze più comuni sarà che la vita reale sembrerà monotona e lenta. 

Sono così abituati a tale livello di attività e stimolazione cerebrale che qualsiasi cosa sarà noiosa. 

Buon uso dei dispositivi 

Nonostante i problemi che i dispositivi elettronici possono portare allo sviluppo del cervello di tuo figlio, ci sono modi positivi per usare telefoni cellulari, tablet e persino televisori. 

Suggerisco alcune linee guida per tenere conto del buon uso dei dispositivi elettronici nei bambini in modo da non andare contro il loro sviluppo cerebrale.
Non dimentichiamo che il nostro cervello non si è evoluto per essere in un mondo tecnologico, ma è progettato per sopravvivere in un mondo reale, non immaginario. 

I genitori sono modelli: il meglio che possiamo fare affinché i nostri figli utilizzino i dispositivi elettronici in modo responsabile è farne un uso moderato.
Non permettere a tuo figlio di entrare in contatto con dispositivi elettronici fino a quando non hanno raggiunto o hanno compiuto 7 anni. Stabilire regole specifiche sull'uso dei dispositivi tecnologici a casa: non dovremmo consentire l'uso dei telefoni cellulari durante i pasti e non dovremmo guardare la TV mentre ceniamo. 

L'importante è che parliamo con tutti i membri della famiglia quando mangiamo o ceniamo. È inoltre necessario stabilire regole per l'uso di telefoni cellulari, tablet e computer nelle stanze, negli spazi comuni e così via. I bambini dovrebbero usare i dispositivi mobili per migliorare l'apprendimento, ad esempio, e per sviluppare abilità del XXI secolo come ragionamento, pensiero critico e altri. 

I giochi e le attività mobili dovrebbero essere il più attivi possibile: se optiamo per l'uso di dispositivi elettronici a casa, dobbiamo analizzare bene i loro contenuti. 

Quando il nostro bambino è con il cellulare, il computer o il tablet in mano, proviamo a rendere le attività che svolge il più attive possibile. 

È meglio fare un puzzle o un sudoku piuttosto che guardare un video. Anche così, se riusciamo a fare enigmi in modo naturale e manipolativo, tanto meglio.
Con meno uso degli schermi, avranno un'idea più realistica del mondo in cui vivono: abbiamo già visto che l'abuso di dispositivi elettronici implica che il mondo reale in cui vivono sembra monotono e noioso, perché sono abituato a una massiccia esposizione a distrazioni che sono iperattive e molto stimolanti, qualcosa che non esiste nella realtà 

Adottare una posizione coerente con il nostro modo di pensare: non consiste nell'essere estremisti o inflessibili, ma nel pensare a che posto dovrebbero occupare computer e cellulari nella vita dei nostri figli e, da lì, essere rigorosi e coerenti con ciò che abbiamo deciso. 

Fai attenzione all'uso dei dispositivi mobili come “succhiotti emotivi”: a volte, quando nostro figlio è arrabbiato o triste per qualcosa, gli permettiamo di usare i nostri telefoni cellulari come meccanismo di rilassamento. 

Se vogliamo essere in grado di identificare l'emozione che sta vivendo un bambino e che sappiano come autoregolarsi, dobbiamo insegnare loro a farlo. Lasciare passare la rabbia con un telefono cellulare non è una buona alternativa al lavoro sulla tolleranza alla frustrazione o all'autoregolazione emotiva. 

Linee guida generali con i bambini: più affetto, legame e gioco simbolico e meno tablet, computer e cellulari. Viviamo in un mondo sempre più tecnologicamente connesso, ma sempre meno connesso personalmente e più emotivamente abbandonato. 

In conclusione, possiamo dire che un eccesso e un abuso di dispositivi elettronici e schermi saranno dannosi per i nostri bambini e il loro cervello, ricordiamo che è ancora in fase di sviluppo. 

Nutrire i bambini mentre guardano il cellulare o la televisione impedisce loro, tra le altre cose, di essere consapevoli del fatto che siano sazi o meno e di non consentire loro di comunicare con i loro genitori e fratelli mentre si divertono a mangiare in famiglia. 

È stato dimostrato che vedere il cellulare mentre si mangia, accompagnato o no, aumenta la probabilità di essere in sovrappeso a causa della non consapevolezza che siamo sazi. 

Ovviamente, schermi e dispositivi elettronici sono qui per restare, ma siamo consapevoli di ciò che portano ai nostri figli e di ciò che ci stanno portando via. 

______________________________________